Apparecchio invisibile: tutti i vantaggi

Apparecchio invisibile: tutti i vantaggi
Novembre 17, 2022 Dott.ssa Giovanna Perona
Tutti i vantaggi dell'apparecchio invisibile

Apparecchio invisibile: tutti i vantaggi

Tempo di lettura: 7 min

Indice

Indossare un apparecchio ha spesso un impatto negativo a livello estetico e sulle abitudini quotidiane, proprio per questo oggi sempre più persone scelgono i vantaggi dell’apparecchio invisibile. Perché permette di raddrizzare i propri denti in modo discreto ed efficace, senza sacrificare il proprio stile di vita o compromettere la bellezza del proprio sorriso.

Spesso chi indossa l’apparecchio fisso tradizionale si vede costretto ad affrontare tutta una serie di disagi di tipo pratico. Questi vanno dalla difficoltà nell’atto del mangiare o a livello di pronuncia fino a quella nel lavarsi a fondo i denti.

Per non parlare poi del fattore estetico. Indossare l’apparecchio fisso comporta spesso imbarazzo o disagi sia alivello personale che con gli altri (ad esempio diventa più difficile affrontare un’occasione importante o un colloquio di lavoro).

L’ortodonzia invisibile offre la soluzione a tutti questi inconvenienti. Nell’articolo di oggi ti parlerò dell’apparecchio invisibile e di tutti i vantaggi che offre a chi vuole curare i propri denti senza dover fare troppi “sacrifici” dal punto di vista estetico e pratico.

Apparecchio invisibile: cos’è e a cosa serve

L’apparecchio invisibile è una mascherina trasparente e rimovibile. Rispetto al tradizionale apparecchio fisso, quindi, non solo è del tutto invisibile, ma può essere facilmente rimosso quando si ha necessità (ad esempio prima dei pasti oppure prima di lavarsi i denti).

In genere i trattamenti di ortodonzia tramite apparecchio invisibile prevedono che il paziente indossi una serie di mascherine o allineatori. Ciascuna va indossata per circa 2-3 settimane, e poi va sostituita con altre di formato differente utili a modificare gradualmente la posizione dei denti o delle arcate nel modo stabilito dall’ortodontista.

Le mascherine sono progettate su misura in base alla dentatura del paziente e realizzate in materiale termostampato trasparente (anallergico e senza BPA).

Nel corso della tua prima visita deciderò qual è il trattamento adatto per te ed effettuerò il rilievo delle impronte digitali della tua dentatura.

Il rilievo verrà eseguito attraverso uno scanner itraorale di ultima generazione (niente più fastidiose paste dentali, faticose da sopportare e dal gusto sgradevole) che in poco tempo è in grado di fornire una precisa ricostruzione 3D della tua bocca.

I trattamenti durano in media dai 12 ai 24 mesi. Ma possono variare da caso a caso, a seconda dei problemi ortodontici di ogni singolo paziente.

Quando ricorrere all’ortodonzia invisibile

Come ho accennato in apertura, l’ortodonzia invisibile è una soluzione sempre più richiesta dai pazienti al giorno d’oggi.

È il caso soprattutto degli adulti, che molto spesso per esigenze pratiche o di lavoro desiderano curare i propri denti senza compromettere lo stile di vita personale o alterare il proprio sorriso a livello estetico.

Proprio per questo, l’apparecchio invisibile con i suoi vantaggi rappresenta una scelta adatta a tutte le esigenze.

Inoltre, l’ortodonzia invisibile è oggi in grado di operare con tecniche sempre più moderne e all’avanguardia. Si rivela infatti idonea a trattare le principali problematiche che in passato si affrontavano tramite apparecchio fisso tradizionale.

L’apparecchio invisibile può essere utilizzato in caso di:

  • Morso aperto: i denti anteriori non si toccano. Può causare masticazione insufficiente o dolorosa.
  • Morso profondo: gli incisivi superiori coprono troppo quelli inferiori. Può causare problemi o irritazione delle gengive, usura dei denti inferiori e dolore alla mandibola.
  • Morso incrociato: i denti dell’arcata superiore chiudono all’interno rispetto a quelli dell’arcata inferiore. Questa condizione può provocare usura dei denti, malattie gengivali e perdita di densità ossea.
  • Affollamento dentale: una carenza di spazio nella bocca per cui i denti tendono a sovrapporsi, provocando un aumento di placca e tartaro.
  • Diastema: spazio tra i denti incisivi. Da alcuni è considerato un difetto puramente estetico, ma in certi casi può anche portare a traumi della gengiva e all’insorgenza di gengivite.

Diverse casistiche di ortodonzia, dunque, possono essere trattate tramite apparecchio invisibile. Tuttavia, è bene sapere che in certe circostanze più gravi o che richiedono interventi più articolati sarà necessario intervenire tramite l’ortodonzia classica (quindi con l’apparecchio tradizionale).

In ogni caso, solo dopo una visita preliminare l’ortodontista potrà  valutare la terapia migliore per ogni singolo caso e stabilire se si può ricorrere all’apparecchio invisibile. 

Vantaggi apparecchio invisibile

L’apparecchio invisibile è comodo, pratico e confortevole. Non è fastidioso da portare come quello fisso tradizionale e non compromette l’armonia del proprio sorriso.

Vediamo più da vicino tutti i vantaggi per cui sempre più persone (sia giovani che adulti) scelgono l’apparecchio invisibile per la cura del proprio sorriso.

L’apparecchio invisibile è discreto

Il primo e più importante tra i vantaggi dell’apparecchio invisibile è quello estetico. Mantenere un sorriso bello e sano è fondamentale perché contribuisce a farci sentire bene con noi stessi e migliorare la nostra immagine.

Con l’apparecchio trasparente potrai curare il tuo sorriso in modo completamente discreto. Le mascherine infatti sono del tutto trasparenti e non sporgono troppo rispetto ai denti. Per cui passano inosservate anche a distanza ravvicinata.

Se scegli l’ortodonzia invisibile avrai l’opportunità di riallineare i tuoi denti senza compromettere l’estetica del tuo sorriso o avere disagi con te stesso e nei rapporti interpersonali. 

Non dovrai modificare il tuo stile di vita

Un ulteriore importante aspetto dell’apparecchio invisibile è quello pratico. Indossarlo non costringe a modificare lo stile di vita personale o le proprie abitudini quotidiane.

L’apparecchio è pratico e confortevole, e può essere rimosso autonomamente da parte del paziente. Questo significa che potrai toglierlo all’occorrenza, ad esempio per un’occasione importante come una cerimonia o un colloquio di lavoro.

Non sarai costretto a tenere l’apparecchio durante i pasti, evitando le scomodità e il timore di rimanere con dei pezzetti di cibo incastrati tra i denti e la mascherina.

Se sei in viaggio, potendo rimuovere l’apparecchio non vai mai incontro ad emergenze. Con l’apparecchio fisso invece può capitare che si stacchi una placchetta o ti si graffino le gengive (i dispositivi fissi possono provocare tagli o irritazioni gengivali, soprattutto se non si riesce a mantenere una corretta igiene delle parti metalliche).

Inoltre, puoi fare qualsiasi sport, puoi andare a lavoro senza preoccupazioni perché non è visibile e non crea ostacoli alla pronuncia (a differenza del normale apparecchio fisso o mobile).

L’apparecchio invisibile favorisce la corretta igiene orale.

L’apparecchio invisibile è molto vantaggioso anche dal punto di vista dell’igiene orale. Infatti può essere rimosso prima di lavarsi i denti per eseguire senza ostacoli tutte le operazioni di pulizia. Quindi si riduce anche il rischio di sviluppare placca in eccesso o carie (e le patologie che ne derivano).

Invece con l’apparecchio fisso tradizionale è sempre più complicato lavare i denti per bene. Ad esempio è difficile raggiungere con lo spazzolino i residui di cibo che si possono incastrare tra le placchette o i fili metallici.

D’altra parte, potendo rimuovere l’apparecchio prima dei pasti, non dovrai nemmeno preoccuparti di evitare i cibi troppo duri o croccanti che possono danneggiare le mascherine.

E poi gli apparecchi invisibili Invisalign (che è il più grande produttore al mondo di mascherine trasparenti) non provocano allergie perché sono in materiale completamente anallergico e BPA free).

Gli stessi risultati dell’apparecchio tradizionale.

Come accennato parlando delle tipologie di trattamenti ortodontici per cui si usa l’apparecchio trasparente, quest’ultimo permette di raggiungere nella maggior parte dei casi gli stessi risultati dell’apparecchio tradizionale, spesso in tempi più rapidi.

Ma ciò vale a patto che il paziente “collabori” seguendo tutte le indicazioni fornite via via dall’ortodontista per il corretto svolgimento del trattamento ortodontico.

Per la corretta riuscita della terapia tramite apparecchio invisibile, infatti, le mascherine vanno tenute per almeno 22 ore al giorno (quindi di giorno e  di notte), e non vanno rimosse se non è strettamente necessario.

Inoltre, il paziente dovrà recarsi dall’ortodontista per effettuare dei controlli periodici e dovrà rispettare i tempi prescritti per il cambio delle  mascherine (ogni 1-2 settimane circa).

Le tempistiche sono simili  o più brevi rispetto a quelle dell’ortodonzia classica, che in genere si attestano intorno ai 12-24 (ma possono variare di caso in caso, in base alla problematica da trattare).

 

Se anche tu desideri curare i tuoi problemi di allineamento dentale approfittando dei vantaggi offerti dall’apparecchio invisibile, puoi prenotare la tua prima visita presso lo studio dentistico della Dott.ssa Perona tramite il nostro form online. 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici), rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link  accetti il servizio e gli stessi cookies.  Cookie policy